La UEFA investe sugli Esports. Al via il progetto di un torneo Paneuropeo

Esport, 18 settembre da Sporteconomy.it

 

La UEFA si prepara a lanciare una competizione eSports, da affiancare ai prossimi campionati Europei di calcio, che si svolgeranno in 12 città europee nel 2020.
L’organo di governo del calcio europeo ha infatti presentato una “gara di appalto” per gli organizzatori di competizioni eSports, a cui affidare lo sviluppo di un evento esclusivo in occasione del campionato europeo.
Il torneo sarà suddiviso in alcune fasi di qualificazioni online a cui seguirà la fase finale che vedrà i migliori gamers sfidarsi in una vera e propria arena a loro dedicata.
Con la competizione che si va delineando, ci sarà dunque un debutto assoluto in questo tipo di manifestazioni per la UEFA. Questa aveva già da tempo mostrato interesse per gli eSports, un fenomeno che dopo USA e Asia sta vivendo una forte espansione anche in Europa, grazie alla grande mole di engagement e al numero di appassionati che riesce ad aggregare nelle arene durante i tornei.
Gli organizzatori che verranno scelti avranno diverse responsabilità, tra cui la definizione del format e delle regole del torneo, dell’acquisizione e analisi dei dati raccolti, della gestione delle qualificazioni, dell’organizzazione e della gestione di tutte le operazioni da seguire sulla location scelta per la fase finale, fornendo anche un supporto sulla qualità di trasmissione dell’evento in rete.
Per quel che riguarda invece la pubblicità, il marketing, la promozione e il funzionamento dell’evento in generale, questi rimangono a discrezione dei principi e delle linee guida della UEFA.

2018-09-21T10:40:20+00:00 settembre 21st, 2018|Assi Manager, Rassegna Stampa|