Liga: “boom” delle aziende di scommesse

Marketing, 24 settembre 2018 da Sporteconomy.it

Mentre in Italia il Decreto Dignità voluto fortemente dal vice-premier Luigi Di Maio ha di fatto “bannato” sponsorship e adv del mondo del betting (rispettivamente dal 1° gennaio e dal 1° luglio), il mercato del calcio spagnolo fa incetta di accordi commerciali nello stesso settore.

Ben 19 club del campionato spagnolo hanno uno sponsor collegato al business delle scommesse sportive. Un record assoluto per la prima divisione. Solo il Real Sociedad, dopo un triennio con il partner KirolBet (il contratto è scaduto al termine del precedente campionato), è l’unica squadra a non esporre marchi del gioco.

Il mercato delle sponsorizzazioni del betting è controllato da sei aziende: Bet365 è visibile sulle maglie di dieci club (di piccole/medie dimensioni), Betway è legata al Levante, al Leganés e all’Alavés, Betfair è official partner di Barcellona e Siviglia, Bwin ha scelto l’Atlético de Madrid (fino alla stagione 2020) e il Valencia, mentre Il Real Madrid ha confermato Codere. Il Girona infine ha rinnovato con i russi di Marathonbet (partner di Dinamo Mosca, Karpaty, SS Lazio, Manchester City e Hibernian).

In generale questa tipologia di contratti prevede una massiccia presenza dei brand su tutte le piattaforme digitali della società, sui led a bordo campo, con l’opportunità di utilizzare l’immagine (collettiva) del calciatori per campagne di marketing in ambito nazionale e locale.

2018-10-08T11:56:16+00:00 ottobre 8th, 2018|Assi Manager, Rassegna Stampa|