I Red Devils in Cina con tre centri di entertainment

Marketing, 9 Gennaio 2019 da Sporteconomy.it

I Red Devils hanno siglato un importante accordo con la società locale Harves per aprire tre centri di entertainment in Cina. Ad oggi non sono ancora state rese note le cifre dell’accordo. Quello che si sa con certezza è che inizialmente la società Harves si farà carico dell’esborso economico per realizzare i centri, con la società inglese che pagherà dei canoni per l’uso della marca.

I primi tre centri sorgeranno rispettivamente a Shanghai, Pechino e Shenyang. In questi luoghi i tifosi potranno partecipare a esperienze interattive dove si cercherà di ricreare l’atmosfera dell’Old Trafford. In aggiunta ci sarà uno spazio nel quale si potrà osservare la storia ed i trofei vinti da una delle squadre più gloriose d’Inghilterra.

Il tutto sarà corredato da ristoranti e negozi dove si venderà il merchandising ufficiale dello United. Il direttore generale dei Red Devils, Richard Arnold, intervistato a proposito di questo accordo, ha dichiarato: “Abbiamo visitato la Cina per la prima volta nel 1975 e siamo orgogliosi che così tanti tifosi in questo paese si siano appassionati al nostro club. Questi nuovi centri permetteranno loro di avvicinarsi ancora di più alla nostra tradizione e ai nostri valori”.

Un passo importante quindi quello compiuto dai Diavoli Rossi, soprattutto sul fronte dei ricavi che nel primo trimestre di questa stagione sono calati rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione (6,1% in meno).

2019-01-14T15:07:29+00:00 gennaio 14th, 2019|Assi Manager, Rassegna Stampa|