Sport leva per il Turismo del territorio. In crescita il segmento “Sportivo”

Eventi, 10 Maggio 2019 da Sporteconomy.it

“Tra poche ore da Bologna partirà il Giro d’Italia – ha commentato ieri, in occasione di un workshop, il presidente di Stage Up, Federico Gaetano – a giugno ci saranno gli europei Under 21 di calcio, ma non solo; Bologna ha ospitato la fiction L’ispettore Coliandro, tutti eventi che attraggono pubblico, possono attrarre atleti, riflettendosi sull’indotto. Bologna in particolare ha capito che il “turismo” può diventare una leva importante per crescere e sta investendo molto e questo in termine di riscontri sta producendo i suoi frutti. Basta girare per la città per vedere il numero di turisti, anche stranieri come non era mai successo in passato.”

“L’italia è sicuramente un paese molto attrattivo – ha spiegato Giovanni Palazzi AD di Stage Up – lo è sempre stato per le sue bellezze artistiche e naturali. Basta pensare che il 37% delle persone interviste mette l’Italia al primo posto tra i paesi da scegliere in caso di una vacanza. Ma c’è un turismo che nel mondo sta crescendo tantissimo e che in Italia finora è stato un po’ sottovalutato. Il turismo sportivo. Nel mondo ha il 27% del totale, nel nostro Paese invece è solo al 15%. Quindi c’è una forbice grandissima che si può colmare. E l’Emilia Romagna ha nella sua storia queste potenzialità. E’ la prima città Italiana per appassionati di motori e di pallacanestro, quindi a grande propensione polisportiva oltre che le principali case di auto e moto da corsa”.

Non è un caso se Bologna oltre alla partenza del Giro e agli Europei U21 di calcio ha organizzato le finali di Coppa Italia di Volley, ospiterà la Coppa dei Campioni di Baseball, e ogni anno Misano e Imola i due circuiti principali della Regione facciano il Pieno con Moto Gp e Superbike.

Ma non c’è solo lo Sport: “Far conoscere e riconoscere il territorio grazie a eventi o fiction televisive – ha spiegato Nando Pagnoncelli di Ipsos – è un veicolo potentissimo. Il 90% degli Italiani guarda la televisione. Fiction come l’Ispettore Coliandro porta Bologna nelle case degli italiani e non solo. Nel nostro sondaggio, il 40% delle persone sapevano dove era ambientata la serie il 49% delle persone che guardavano Coliandro si è mostrata interessata a visitare Bologna. ”

Al Convegno hanno partecipato tra gli altri anche Luca Baraldi di Segafredo in doppia veste, come sponsor della squadra ciclistica che parteciperà al Giro sia come dirigente della Virtus Bologna recentemente vincitrice della Champions League di Basket. “La passione per la pallacanestro che si respira qui è unica in Europa – ha detto – ma per poter ospitare grandi eventi di basket servono nuovi impianti. Abbiamo grande rispetto per la storia del Paladozza (capienza 5500 posti) ma l’Arena dove abbiamo giocato le Final 4 europee ad Anversa era il triplo. Per le società avere spazi adeguati è indispensabile anche per il sostentamento economico.”

“Siamo passati da 45 a 60 milioni di presenze turistiche nell’ultimo anno, di cui 40 in Romagna. Quest’anno abbiamo in calendario una quantità di eventi sportivi unica. Siamo la capitale della bici con la partenza di 5 tappe del Giro, il Giro u23 l’unica tappa italiana dell’Ironman a Cervia. Abbiamo migliaia di persone vengono nella nostra regione non solo per le bellezze artistiche o per mangiare bene, ma per visitare la Wellness Valley, la Mortor Valley brand che la Regione esporta nel mondo dall’Expo 2014 a Milano”. Lo ha affermato al Convegno il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, ricordando i dati che la Regione sta ottenendo in questi anni.

“Lamborghini e Ducati – dice Bonaccini – hanno migliaia di turisti che oltre ai musei vogliono vedere gli operai che lavorano. Se investiamo sullo “sport” possiamo agganciarci su il turismo sportivo, ma anche una grande opportunità di marketing verso chi non viene a vedere gli eventi sportivi che comunque portano il territorio sulle Tv, sulle prime pagine dei giornali e su tutti i canali di informazione. Questo non solo ci fa bene ma ci dà anche la possibilità di creare nuovi posti di lavoro che è la cosa che più ci interessa”.

“Ovviamente a questo servono però risposte sulle infrastrutture. A breve inaugureremo il People Mover la navetta che in 7 minuti porterà le persone dall’aeroporto Marconi, in grande crescita, alla stazione dei treni e in Centro Storico. Ora serve il passante per il traffico veicolare per rimanere al passo con i tempi”, conclude Bonaccini. (fonte: Adnkronos Economia)

Presente tra i relatori dell’evento bolognese anche Barbara Ricci (ASSI Manager).

2019-05-21T10:53:37+00:00 maggio 21st, 2019|Assi Manager, Rassegna Stampa|